Archivi tag: pensare in gradne

ci vuole niente

complice una bella giornata, dopo mesi di freddo, pioggia e neve
complice una giornata di ferieimages
sistemato piccoli lavoretti che attendono da mesi
una bella nuotata in piscina
un paio d’ore crogiolato in giardino con buona musica
una bella passeggiata con il cane

cazzo, ci vuole proprio poco per stare bene con sè stessi.

Non devi cercare di fare in modo che le cose vadano come vuoi,
ma accettare le cose come vanno: così sarai sereno (cit)

 

Annunci

il foglio bianco

certo è che si passa – almeno io – più tempo a fare le pulci o la punta alle matite che non a godere di quello che si ha o ci circonda
l’essere sempre sulla sospettosa difensiva, il cercare sempre qualcosa di strano e/o negativo, ci distoglie dall’apprezzare le tante bellezze ed opportunità che fanno parte della nostro vivere quotidiano; bisognerebbe pensare “in grande”, guardare oltre, non soffermarsi sui dettagli, seppur anch’essi hanno la loro ineluttabile importanza
credo sia alquanto difficile, ma penso possa essere un toccasana per modificare comportamenti ed atteggiamenti traendone beneficio, tutti

foglio bianco

“Un professore di filosofia sale in cattedra e, prima di iniziare la lezione, toglie dalla cartella un grande foglio bianco con una piccola macchia d’inchiostro nel mezzo. Rivolto agli studenti domanda: – Che cosa vedete qui? –. – Una macchia d’inchiostro – rispose qualcuno. – Bene – continua il professore – così sono gli uomini: vedono soltanto le macchie, anche le più piccole, e non il grande e stupendo foglio bianco che è la vita.”